Elezioni regionali

La campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale della Sardegna è partita. Anche se si attendono le fatidiche ore 20.00 di domani, termine ultimo per la presentazione delle liste, coloro che sono certi di essere candidati hanno diffuso il proprio “santino”. Saranno le elezioni più mediatiche della storia politica. Sui social più svariati si assiste, già da adesso, ad un continuo proliferare di candidature, in attesa della distribuzione “brevi manu” della rappresentazione cartacea. Ma la rivoluzione è chiara: meno carta, più social. Addio, o comunque riduzione, ai vetusti manifesti da incollare sulle pareti delle città. Addio, o quasi, alla letterina di presentazione, con allegato santino, da inviare alle famiglie. Difficilmente si assisterà a qualche rissa, come avveniva in altri tempi, per la conquista di uno spazio nei muri, che fosse più visibile rispetto a quello dell’avversario politico. Meno colla e meno carta, dunque, con un probabile risparmio economico per le tasche degli stessi candidati. Finché l’accesso ai social sarà gratuito, gli spot, più o meno brevi, le immagini e le foto degli aspiranti consiglieri regionali, occuperanno per almeno un mese gli spazi dei social media e dei nostri telefonini. Viva la tecnologia!

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.