Michele Giua

Oggi Cagliari ricorda Michele Giua. Con un convegno che rievoca le sue attività, a 130 dalla nascita. Castellanese, è stato chimico, intellettuale e politico. Ma, soprattutto, padre costituente. Il PSI lo aveva indicato per far parte dei 75 esponenti politici che diedero vita alla nostra Costituzione. Docente di Chimica all’Università di Torino, durante la Prima Guerra Mondiale fu ricercatore sulla sintesi di numerosi esplosivi ed aggressivi chimici. Come detto, è stato un componente della commissione che predispose il testo della Costituzione Repubblicana. Con lui, ne facevano parte anche altri tre sardi: Salvatore Mannironi (DC), Renzo Laconi (PCI) ed Emilio Lussu (P.S.d’Az.). L’incontro di Cagliari riproporrà, oltre la figura di Giua insigne chimico, alcuni aspetti della sua vita ancora poco noti. Verrà, infatti, illustrato  il “Fascicolo Z” del Ministero degli Interni, un documento inedito che dimostra come Michele Giua sia stato un ‘sorvegliato speciale’ anche nel dopoguerra, fino alla morte. Un appuntamento speciale, dunque, per una personalità di spicco della nostra Sardegna. Meglio non dimenticare .

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.