Gli agnelli sardi nella Treccani

L’Enciclopedia Treccani ha inserito, fra le proprie pubblicazioni, il valore dell’agnello sardo IGP. Uno dei simboli identitari della cultura e della gastronomia sarda, dunque, farà parte dell’Atlante Qualitavita di Treccani. Dello stesso testo sono riportate altre 45 eccellenze alimentari della Sardegna, fra prodotti DOP, IGP, STG e bevande spiritose IG, tutelati e riconosciuti dall’UE. Per la prima volta, la prestigiosa Treccani recepisce la cultura delle Indicazioni Geografiche, e dei prodotti tipici italiani, nell’ambito delle sue opere. In questo caso, si tratta della decima edizione dell’Atlante Qualivita, il primo e unico volume, a livello europeo, dedicato alle produzioni certificate, realizzato da Fondazione Qualivita, in collaborazione con OriGIn Italia e Federdoc. L’obiettivo degli autori è di “affermare il ruolo delle filiere italiane di qualità come elemento della cultura nazionale, a fianco di un inestimabile valore economico per il Paese”. L’agnello, dunque, va a fare compagnia ad altri quattro prodotti, riconosciuti come IGP dall’UE ed individuati dall’Atlante. Si tratta dei tre pecorini (Sardo, Romano e Fiore) e dei “culurgiones” d’Ogliastra. le nostre eccellenze crescono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.