Il Collare d’oro

Il C.O.N.I. ha assegnato al Cagliari Calcio il “Collare d’oro“, la massima onorificenza sportiva del nostro paese.  Dopo quello consegnato a Gigi Riva nel 2017, il sodalizio rossoblù incastona nella propria bacheca, dunque, un altro prestigiosissimo alloro, oltre allo storico scudetto. La società guidata dal presidente Tommaso Giulini ha avuto la capacità di valorizzare l’ambizioso progetto che si sintetizza in una formula: “Una squadra, un popolo, una terra”. La Sardegna non è nuova a questa importante benemerenza sportiva. In passato, oltre che a Riva, il riconoscimento è stato conseguito dalle società cagliaritane Amsicora e Rari Nantes. Oltre alla gioia dei tifosi e degli appassionati sardi, il presidente del C.O.N.I., Giovanni Malagò, non ha nascosto la sua personale soddisfazione per la scelta: “Sono particolarmente felice di annunciare che ho proposto alla Commissione benemerenze del Coni di assegnare al Cagliari per il 2020 il Collare d’Oro, la massima onorificenza sportiva del Paese – ha dichiarato  – come meritato riconoscimento per la sua gloriosa storia e magico coronamento di un 2020, che coincide con il centenario del club e con il cinquantesimo anniversario della vittoria dello storico scudetto”. Questo ulteriore titolo ottenuto dal Cagliari Calcio è significativo anche per rafforzare la memoria storica di un’Italia che i tempi moderni pare cerchino di offuscare.

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.