Mare eccellente

Il mare della Sardegna resta incomparabile. A confermarlo uno studio pubblicato dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente. Con il 99,7% di chilometri di coste balneabili giudicate “eccellenti”, il litorale sardo è quello con i dati più positivi. Un primato che condividiamo con la Puglia, che però ha meno estensione balneabile: quasi 800 km. contro i 1.400 della nostra regione. La qualità delle acque di balneazione costituisce un indicatore significativo del carico di acque non depurate che arrivano in mare dai corsi d’acqua. Aree non servite da fognature, allacci alle fognature mancanti, insufficiente funzionamento del sistema depurativo, ecc., determinano apporti di contaminazione fecale, e non solo, che richiedono azioni di risanamento di carattere strutturale. Il rapporto redatto dal SNPA promuove le acque sarde, attribuendo al al sistema costiero il massimo valore. Il mare sardo, dunque, è ancora una volta il migliore del resto d’Italia. Servirà per recuperare e salvare una stagione turistica densa di incertezze?

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.