Una vita per l’Urbanistica

L’architetto Giovanni Maria Campus, più noto come Gianni, ha festeggiato i cinquant’anni di iscrizione all’Ordine professionale di appartenenza. Per il professionista bittese un bel traguardo, che è stato celebrato a Cagliari con tutti gli onori. La sua lunga attività, caratterizzata da progettazioni e politica, è stata premiata nei giorni scorsi. Un prestigioso riconoscimento alla carriera assegnato dai suoi colleghi. E a consegnare il premio a Campus è stata una sua giovane collega, Mara Ladu, manco a dirlo anche lei originaria di Bitti. Quasi fosse un ideale passaggio di consegne da un esperto ed iautorevole tecnico ad una giovane ed emergente allieva. Il curriculum di Campus è naturalmente copioso di attività, che partono dalle prime esperienze fiorentine, sino agli incarichi accademici. Senza trascurare la politica. E’ stato, infatti, assessore dell’Urbanistica nei Comuni di Cagliari ed Iglesias. D’altronde è un figlio d’arte: suo padre, il compianto Salvatore, oltre ad essere stato un esimio otorinolaringoiatra, ha ricoperto il ruolo di consigliere regionale e di assessore, prima dei Lavori Pubblici e, poi, della Sanità, alla fine degli anni sessanta. Fra le motivazioni del premio attribuito a Campus, spiccano le sue attitudini all’azione ed al pragmatismo, perché, come è stato sottolineato, la figura dell’urbanista non può rischiare di essere passiva e di accettare “tout court” la realtà presente. Una materia ostica, certo, ma che in Sardegna, da anni, ha riconosciuto in questo autorevole esponente un autentico punto di riferimento.

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.