Una “sarda” al G 20 femminile

Rosi Zuliani Sgaravatti, imprenditrice originaria di Udine, ma da tanti anni stabilmente in Sardegna, sarà presente al Women 20 Summit 2021. Si tratta di un appuntamento internazionale nato dal processo di dialogo del G20 con l’obiettivo di ridurre il divario occupazionale di genere del 25% entro il 2025, che si svolgerà a Roma, al tempio di Adriano, dal 13 al 15 luglio. L’impresaria, amministratrice del gruppo Sgaravatti, società che opera nel settore del verde dal 1820 con una produzione e commercializzazione di piante su 33 ettari di vivaio e tre di serre nelle sedi di Capoterra e Porto Cervo, è stata invitata al prestigioso evento cui prenderanno parte anche il presidente del Consiglio Mario Draghi e la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. Rosi Sgaravatti interverrà mercoledì 14 luglio in una sessione dedicata alle pratiche virtuose di welfare aziendale svolte in materia di gender gap e nella doppia veste di presidente della delegazione Sardegna dell’Aidda, l’associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda che quest’anno compie quaranta anni dalla sua fondazione. La delegazione sarda dell’Aidda si sta occupando dell’organizzazione del Women 20, l’engagement group ufficiale del G20: la terza tappa italiana infatti si svolgerà il 18 settembre in Sardegna, a Orroli, nella splendida cornice del nuraghe Arrubiu, con un convegno intitolato “Le donne tra passato e futuro”. Per tale occasione giungeranno nell’Isola quasi cento delegate provenienti da venti Paesi del mondo. “Un’occasione per valorizzare e raccontare l’identità della Sardegna – ha dichiarato Rosi Sgaravatti – e stimolare l’approfondimento di nuovi modelli e nuove idee imprenditoriali partendo dalla nostra storia e dall’economia circolare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.