Boe online nel mare del Sinis

L’Area Marina Protetta Penisola del Sinis si sta dotando di 98 boe da ancorare nel suo splendido golfo. Lo scopo dell’iniziativa è finalizzato alla gestione ecologica degli ancoraggi delle barche a motore o a vela nelle zone dell’Isola di Mal di Ventre, Seu, Torre Vecchia-La Caletta e Tharros. La novità è rappresentata dall’opportunità del pagamento dei posti barca con modalità online. I relativi proventi, verrebbero reinvestiti nella protezione dell’ecosistema marino. Questo innovativo sistema gestionale è il terzo in Europa e si affianca a quelli già avviati nell’arcipelago de Chausey in Francia e nell’AMP di Portofino. Per la verità, già nel 2021, l’AMP Sinis – Mal di Ventre aveva ancorato un molo galleggiante, adatto anche per favorire i meno esperti e le persone affette da disabilità motoria. Entrambi i sistemi (molo e boe) rientrano in un più articolato progetto denominato “Medseagrass”, ideato allo scopo di garantire la consapevolezza della necessità di rispettare e proteggere gli habitat, in particolare quello della posidonia oceanica.

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.