L’esempio di Dorgali

La Cooperativa Pastori di Dorgali compie mezzo secolo di vita. Una vita sana, a vedere i risultati. Una gestione che coordina 200 soci, 35 dipendenti e tecnologie avanzate, grazie ai quali si realizza un fatturato di oltre 10 milioni di euro, che colloca questa realtà fra le prime venti aziende del nuorese. Dai sei milioni di litri di latte raccolti e lavorati si producono formaggi freschi e stagionati per tutti i gusti. Inizialmente, la Cooperativa puntava sul pecorino romano, oggi dedica a quest’ultimo il cinquanta per cento della lavorazione ed il resto ad altri tipi di formaggi, aderendo alle nuove esigenze di mercato. Ma non solo formaggio. L’azienda possiede un proprio mangimificio e commercia agnelli, carne e lana. Un vero miracolo economico in un periodo di forte crisi settoriale, che deve fare i conti, tra l’altro, con le contingenze emergenziali. Il lavoro dei pastori dorgalesi, sparsi tra montagna e collina e fra originali essenze marine, trova la legittima dignità ed un corretto equilibrio in questa straordinaria realtà economica e sociale.

g.f.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.